Napoli, Tokyo, il jazz e mia moglie

Pianoforti
Emiliano Pepe al pianoforte - Yamaha Music Club

Napoli, Tokyo, il jazz e mia moglie! Emiliano Pepe al pianoforte, intervistato da La Pina, per #YamahaDiscovery

Una voce potente, il pianoforte Yamaha AvantGrand N3X al centro del palco della Santeria Social Club e due personalità di spicco del panorama musicale italiano: si chiude così #YamahaDiscovery, il tris di appuntamenti inediti dedicati al pianoforte secondo diversi punti di vista (e di ascolto), realizzato da Yamaha Pianoforti.

Con il suo talento, la sua genuinità e la sua voce intensa, Emiliano Pepe stabilisce immediatamente una connessione profonda con il pubblico, connessione che si arricchisce grazie agli interventi appassionanti di sua moglie, La Pina, in un dialogo accogliente e a tratti commovente.

“Ogni tanto ti vedo con lo sguardo assorto, che pensi a Napoli. Cosa pensi quando pensi a Napoli?” chiede La Pina a suo marito. “È difficile parlare di Napoli” risponde titubante Emiliano, fermo in un silenzio pieno di emozione, prima di intonare una canzone napoletana con una performance che arriva dritta al cuore.

Tra sentimenti, ricordi, jazz e malinconia, “intrinseca nell’anima di Emiliano, forse anche a causa del suo segno zodiacale” aggiunge La Pina, Emiliano sorprende il pubblico con una cover inaspettata: un brano acido come Born Slippy, inossidabile colonna sonora di Trainspotting, che conferma la bravura di Emiliano nel reinterpretare anche i generi più diversi.

E poi, arriva il momento di Tokyo, l’altro grande amore de La Pina dopo suo marito. “Tokyo ha un’iconografia sonora, è la voce della tecnologia… qualsiasi cosa tecnologica parla, ogni cosa, la scala mobile, l’ascensore, mentre la gente è silenziosissima” dice Emiliano. E ancora: “Il tuo libro era la felicità di essere a Tokyo, la mia musica era la malinconia di non esserci”, continua Emiliano. Emiliano Pepe parla di Tokyo attraverso le canzoni: è l’autore della colonna sonora del libro “I love Tokyo” scritto da La Pina.

“Napoli, Tokyo, il jazz…e mia moglie…. e mia moglie?” . L’intervista/performance si conclude con una dedica d’amore: Emiliano Pepe canta Prima Tu, per sua moglie, La Pina, portando le emozioni della serata al loro culmine.

Tra gli applausi e la standing ovation del pubblico affascinato si chiude il terzo e ultimo appuntamento di #YamahaDiscovery.

Continuate a seguirci per scoprire i prossimi!

Lascia il tuo commento o chiedici un consiglio